Come chiedere aiuto agli Angeli con la Novena

September 13, 2019

 

 

 

 

 

 

 

 

Che cos'é

la Novena?

 

 

 

 

 

 

 

 

La Novena è un sistema molto antico per collegarsi con i  Cori Angelici  e richiedere il loro aiuto.

E' una pratica che consente di modificare la nostra normale frequenza vibratoria, sintonizzandola con quella angelica, di intensità molto più elevata. Un giorno, non molto lontano, gli esseri umani vibreranno ad una frequenza più elevata e il contatto angelico sarà diretto, senza più barriere, come da uomo a uomo.

 

NOVENA PER CONTATTARE IL PROPRIO ANGELO CUSTODE

 

Occorrente:

 

  • Una candela bianca

  • Carboncino per incenso                     

  • Incenso, Mirra e Storace)

  • un rosario piccolo da 12 grani   (se non lo avete potete utilizzare fagioli o monete)                 

               

Istruzioni:

 

 

 

 

Sceglieteun posto tranquillo della vostra casa, dove poter restare indisturbati per 15-20 minuti.

 

Rimanete qualche minuto in silenzio, concentrandovi su ciò che state per fare e su ciò che volete ottenere.

 

Accendete la candela bianca
Accendete il carboncino (facendo attenzione a non bruciarvi, adagiatelo su un supporto resistente al fuoco perché diventerà rovente)

Mettete alcuni grani di incenso, mirra e storace sul carboncino acceso precedentemente


Ora iniziate la novena con le seguenti preghiere (che potete sostituire con preghiere vostre personalizzate, Buddiste o di qualsiasi credo religioso):


1  NODO       Padre Nostro
2  NODO       Ave Maria

3 NODO      Con intento e concentrazione esprimete la richiesta di contatto con il vostro Angelo Custode.

Ad esempio: Amatissimo mio Angelo Custode, ti chiedo di riaprire la strada che ti porta verso di me, di rivelarmi la tua presenza nella mia realtà, così che io possa riconoscere il tuo sostegno, i tuoi aiuti per ritrovare con te gioia, prosperità, evoluzione e amore universale. Grazie grazie grazie. Amen

 

DAL  4 AL 12 NODO  Recitate: Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, come era in principio ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen (oppure un'altra preghiera della vostra religione)

 

Alla fine delle preghiere rimanete davanti alla candela qualche minuto in meditazione e ringraziamento, poi spegnetela senza soffiare, riutilizzate la stessa candela tutti i giorni; l'ultimo giorno lasciatela accesa fino ad esaurimento. (Attenzione non lasciate mai la fiamma accesa incustodita)


Fate questo per 9 GIORNI

 

Se si salta un giorno si deve rifare da capo.
Non iniziare di domenica, per l’orario meglio la sera dopo il tramonto, ma se non si può va bene qualunque ora del giorno.


Ricordarsi di fare una novena di ringraziamento (uguale alla precedente escluso al terzo nodo dove al posto della richiesta ringraziamo).

 

 

La persona che convoca può sentire le istruzioni che gli vengono impartite dagli Angeli sia in stato di veglia che in sogno. Per non spaventare l’Angelo si presenta spesso nei sogni con i tratti di una persona amata. Durante o dopo l’evocazione si può avere la sensazione di ricevere una scossa elettrica. Può venire mal di testa, mal di pancia, pianti improvvisi, tremori, fitte al corpo, sensazioni di caldo o freddo, brividi, palpitazioni, sono sintomi che poi passano rapidamente.

 

 

Gli Angeli saranno sempre al tuo fianco nel cammino sulla terra, ma non possono interferire con le tue scelte,  nel rispetto del libero arbitrio.

 

 

 

 

 

 

COS'E' L'AURA   L'ANGELO CUSTODE ANGELI PROTETTORI  CRISTALLI  VIAGGI ASTRALI REGISTRI AKASHICI   

 

 

Patrizia Tonelli

 

Attivazione Angeli Seminario

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

Video: Gli abitanti del mondo Invisibile

August 7, 2020

1/8
Please reload

Post recenti

July 31, 2020

February 12, 2020

Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag
Please reload

Follow me
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square